Camere sCMOS

Camere Serie Zyla e Neo da Andor Technology

Le camere Andor Serie Zyla e Neo si basano sullo sviluppo della ben nota tecnologia CMOS e sono dotate di sensori di ultima generazione per applicazioni scientifiche. Grazie alle loro particolari proprietà tecniche, le camere Andor Serie Zyla e Neo rappresentano un sistema di acquisizione dalle alte prestazioni adatto alle più impegnative applicazioni nel campo della Fisica e della Biologia.

Poiché le camere sCMOS Serie Zyla e Neo sono caratterizzate da elevata sensibilità e rumore estremamente basso, queste sono spesso in grado di generare immagini di qualità superiore a quelle ottenibili con camere EMCCD, anche in condizioni con bassi livelli di luce.

Il sensore della camera Neo si trova, inoltre, all’interno di un enclosure in condizioni di vuoto e può essere raffreddato fino a -40°C attraverso sistema termoelettrico. Il basso valore di dark current che ne deriva rende la camera Neo compatibile anche con applicazioni caratterizzate da requisiti particolarmente stringenti. Oltre al tipico utilizzo nel campo dell’imaging, le camere sCMOS Zyla e Neo trovano largo impiego anche in Spettroscopia, specialmente in applicazioni multi-track e di fast spectroscopy.

Features
Read Noise: 0.9e- (limite di rilevazione inferiore a qualsiasi camera CCD)
Efficienza Quantica fino a 82%
Sensori da 4.2 e 5.5 Mpixels con pixel size di 6.5 µm
Frame rate fino a 100 frames/s in continua ed in full resolution
Range dinamico: 33.000 : 1

Le camere Andor sCMOS Serie Zyla e Neo offrono le massime prestazioni di imaging in un’unica piattaforma in termini elevata sensibilità, alta risoluzione, rapido frame rate ed ampio campo di vista. Raffreddate tramite sistema termoelettrico sono inoltre caratterizzate da un design estremamente compatto e leggero perfettamente integrabile sia in setup di applicazioni industriali che di Ricerca scientifica.

In grado di offrire valori di read noise fino a 0.9 elettroni e frame rate con velocità fino a 100 fps full frame, o superiori con la definizione di una sub-area, le camere Andor sCMOS Serie Zyla rappresentano la perfetta soluzione per tutti i setup sperimentali in cui viene richiesta elevata sensibilità combinata ad alta velocità di acquisizione. L'esclusiva tecnologia adottata per la soppressione del dark noise garantisce, inoltre, l’ottenimento di acquisizioni a basso rumore al variare delle condizioni di esposizione. La nuova interfaccia ‘plug and play’ di tipo USB 3.0 offre prestazioni di frame rate fino a 53 frames/s con risoluzione di 4.2 Mpixels. L’impareggiabile flessibilità di impiego e le elevate prestazioni offerte in ogni condizione sperimentale dalle camere sCMOS Zyla, ridefiniscono il concetto loro attribuito di camere ‘general purpose’ e ne estendono il livello di impiego andando rapidamente a sostituire le camere CCD interlinea.

La camera sCMOS Neo, dotata di intelligenza FPGA e di sensore in condizioni di vuoto raffreddato termo-elettricamente fino a -40°C, è progettata esclusivamente per garantire la più alta sensibilità possibile ottenibile da questo interessante ed innovativo sviluppo tecnologico. A differenza di qualsiasi altra precedente tecnologia CMOS o CCD, la camera Neo offre infatti la possibilità di fare Imaging scientifico senza compromessi garantendo le più alte specifiche in termini di sensibilità, risoluzione, velocità di acquisizione, range dinamico e campo di vista contemporaneamente. L’implementazione di entrambe le modalità di readout, Rolling e Global Shutter, ne garantisce inoltre la massima flessibilità di impiego. La modalità Global (Snapshot) Shutter, in particolare, permette alla camera Neo di acquisire un ‘freeze frame’ emulando il tipo di acquisizione caratteristico di una camera interlinea frame transfer.

Microscopia a fluorescenza
Imaging con schermo scintillatore
Ricerca sul Plasma e sulla fusione
Astronomia
Quantum physics
Particle image velocimetry (PIV) and particle tracking velocimetry (PTV)
Spettroscopia
Title Author(s) Institute Year Spectrograph/
Detector
Microsopy
Microscopy of LEDs and phosphors in practical exercises for students S. Bock,
D. Berben
Department of Electrical Engineering and Information Technology,
South Westphalia University of Applied Sciences, Hagen, Germany
2017 Neo-5.5-CL3
Fluorescence microscopy of semiconductor nanowire arrays S. Rahimzadeh-Kalaleh Rodriguez1,
D. van Dam2,
J. Gomez Rivas1,2
1Surface Photonics, AMOLF, c/o Philips Research Laboratories, Eindhoven, The Netherlands
2COBRA Research Institute, Eindhoven University of Technology, The Netherlands
2014 Neo DC152 QC-FI1
Detection of electrochemically generated peroxide and superoxide by fluorescence microscopy C. Dosche,
S. Dongmo
Institute of Chemistry, University of Oldenburg, Germany 2013 Neo DC152 QC-FI1
Imaging with scintillation screens
Phase transitions in 1T-TaS2 mapped by ultrafast LEED S. Vogelgesang, G. Storeck,
S. Schäfer,
C. Ropers
IV. Physical Institute, Georg-August-University, Göttingen, Germany 2017 Zyla-5.5-CL10
Application of the sCMOS camera Andor Neo for X-ray and neutron imaging N. Kardjilov1,
S. Williams1,2,
F. Wieder1,
A. Hilger1,
I. Manke1
1Helmholtz-Zentrum-Berlin, Berlin, Germany
2Johns Hopkins University, Baltimore, USA
2014 Neo DC152-QF-FI3
Polarization dependent photoelectron emission with high lateral resolution T. Wagner Institute of Experimental Physics, University of Linz, Austria 2012 Neo DC152-QC-FI1
Plasma- and fusion research
Evaluation of the Zyla sCMOS imaging camera for IMSE diagnostic O. P. Ford,
C. Biedermann
Wendelstein 7-X, Max Planck Institute for Plasma Physics, Greifswald, Germany 2014 Zyla-5.5-CL10
Measuring ion temperatures and helium densities in the hot core of a nuclear fusion reactor using sCMOS and EMCCD cameras R. J. E. Jaspers Department of Applied Physics, Eindhoven University of Technology, The Netherlands 2014 Neo DC152 QC-FI1
iXon DU888 DC-EX
Real-time characterization of plasma evolution by diffraction imaging N. K. Rothe,
A. V. Svanidze,
C. Schuster,
M. Lütgens,
S. Lochbrunner
Institute of Physics, University of Rostock, Germany 2013 Neo DC152 QC-FI1
Astronomy
High-speed imaging and its applications:
Beating down the scintillation noise
P. Ioannidis, J.H.M.M. Schmitt Hamburg Observatory, Physics Department,
University of Hamburg, Germany
2017 Zyla-4.2-CL10
Neo-5.5-CL3
Active optical debris detection: Highly accurate position determination of space debris orbits W. Riede,
D. Hampf,
P. Wagner,
L. Humbert,
F. Sproll,
A. Giesen,
Institute of Technical Physics, Deutsches Zentrum für Luft- und Raumfahrt (DLR), Stuttgart, Germany 2016 Zyla-5.5-CL10

Quantum physics
Real- and momentum-space imaging of plasmonic waveguide arrays F. Bleckmann, S. Linden Physikalisches Institut,
Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn, Germany
2016 Zyla-5.5-USB3
Particle image velocimetry (PIV) and particle tracking velocimetry (PTV)
Redesign of a 3D PTV system with ANDOR’s Neo sCMOS P. Steinhoff,
M. Schmidt,
D. Müller
E.ON Energy Research Center, Institute for Energy Efficient Buildings and Indoor Climate (EBC), RWTH Aachen University, Germany 2013 Neo DC152 QFR-FI2
Spectroscopy
Photoluminescence spectroscopy of metal nanoantennas
coupled to the atomically thin semiconductor WS2
J. Kern, R. Bratschitsch Institute of Physics and Center for Nanotechnology, University of Münster, Germany 2015 Neo-5.5-CL3
Shamrock SR-303i-B-SIL
Using a surface-forces-apparatus to measure force-distance profiles across confined ionic liquids T. Utzig,
H.-W. Cheng,
M. Valtiner
Department of Interface Chemistry and Surface Engineering, Max-Planck-Institut für Eisenforschung, Düsseldorf, Germany 2014 Zyla-5.5-CL3
Shamrock SR-500i-B2-SIL

Remarks:
1
New part number of DC152 QC-FI: Neo-5.5-CL3
2
Neo DC152 QFR-FI replaced by Neo-5.5-CL3-F
3New part number of DC152 QF-Fi: Neo-5.5-CL3-F

Contatto

Richiedi maggiori informazioni
Product Manager
+39 06 5004204
Fax: +39 06 5010389

I nostri partner

Follow us: twitter linkedin facebook
European offices
© LOT Quantum Design 2016